I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Termoidraulica valle

Domotica

Efficienza energetica, comfort e sicurezza grazie alla domotica nel riscaldamento e condizionamento. Termoidraulica Valle crede nel futuro e nella ricerca tecnologica!

Attualmente il termine domotica non è caratterizzato ne’ da definizioni proprie e precise, ne’ da normative che possano delucidare il significato del termine.

Volendo fornire una sintesi accettabile che raggruppi tutti gli aspetti di ciò che la domotica rappresenta si potrebbe dire che è l’insieme integrato di impianti tecnologici che ottimizzano la gestione di un’abitazione ed in contemporanea ne migliorano la sicurezza, il comfort e l’efficienza energetica.

Tenendo presente che il risparmio della quota di energia per il condizionamento sta assumendo un ruolo sempre più importante in questa occasione cercheremo di sottolineare l’importanza della gestione della temperatura interna degli edifici.

La regolazione automatica della temperatura è possibile tramite l’installazione di sensori (e/o cronotermostati) collegati tra loro e comunicanti con un sistema centrale che gestisce in modo ottimale i generatori di calore e i relativi circolatori.
Inoltre è possibile dotare tutti i corpi scaldanti di attuatori che modulano la portata del fluido termovettore in base alla temperatura interna rilevata dai sensori riducendo di circa 15%-20% i consumi standard di un’abitazione tipo.

In edifici esistenti grazie a sistemi wireless, cioè collegati tra loro senza cavi, è possibile far comunicare tutte queste apparecchiature e l’installazione non prevede quasi nessuna opera edile. Diversamente, se viene prevista l’installazione di moduli domotici in edifici di nuova costruzione, è possibile usare un collegamento in serie o a stella tramite cavo BUS (molto simile ad un doppino telefonico) riducendo cosi il costo delle apparecchiature.

Un’impianto dotato della parte domotica permette, tramite la centralina principale, di effettuare una programmazione settimanale o giornaliera delle varie zone (o singole stanze) e di avere una supervisione in tempo reale di tutto l’impianto di condizionamento o riscaldamento.
Un sistema ben integrato all’impianto di riscaldamento e creato ad hoc permette di accedere ai dati concreti dell’impianto, offrendo così la possibilita’ di controllare anche da remoto i consumi istantanei, i guasti o i malfunzionamenti di tutti i componenti, anche quelli secondari.

Un sistema così ben integrato all’edificio seleziona automaticamente le fonti di calore più economiche da usare (pompa di calore, generatore termico classico o biomasse) in base alle temperature esterne e alla potenza generata istantaneamente dal sistema fotovoltaico; in un futuro prossimo tale sistema potrà sfruttare al massimo la tecnologia smart grid gestendo al meglio le utenze elettriche e i relativi picchi di assorbimento.
Per facilitare la comunicazione tra queste utenze sono nati dei protocolli o standard aperti che permettono di estendere le reti di controllo a interi edifici e a servizi differenti dalla gestione dell’energia.
Un protocollo aperto permette di far comunicare componenti creati da aziende diverse e unire nella gestione servizi quali allarmi, scenari delle luci o contenuti multimediali in base alla presenza di persone.

Un ottimo esempio d’integrazione di questi protocolli è la gestione di strutture alberghiere, nelle quali da anni si sfruttano le varie potenzialità della domotica per la gestione e il controllo delle stanze e dei servizi.
Dalla reception, mentre gli operatori registrano il cliente, è possibile portare in temperatura la stanza e attivare la chiave magnetica per l’accesso, abilitare l’ascensore o accendere le luci nel corridoio che il cliente dovrà percorrere magari diffondendo un sottofondo musicale specifico.

Per concludere, la domotica negli impianti è un mondo in continua evoluzione dove ogni impianto pur usando standard di progettazione ed installazione definiti è un mondo a se’, creato per soddisfare le richieste del cliente. Inoltre con le nuove tecnologie senza fili diventa interessante e più immediato intervenire su strutture esistenti per migliorare il comfort, ma soprattutto ridurre i consumi di combustibile.